12 dicembre 2014

Pierre Montale - Roses Musk


Oggi è la volta in cui vi racconto di un profumo, uno dei cosiddetti profumi di nicchia, dove anziché strapagare il marchio con annesse strategie pubblicitarie, paghiamo un prodotto di qualità la cui ricerca e selezione delle materie prime grezze è di fondamentale importanza.
Parliamo di un profumiere, Pierre Montale, che dopo aver lavorato per anni in Arabia Saudita per la nobiltà locale, rientra in Francia nel 2003 con il bagaglio olfattivo acquisito e fonda il suo marchio personale. Roses Musk è un profumo le cui note olfattive sono assoluto di rosa, muschio, gelsomino e ambra. Un connubio sofisticato e avvolgente che io utilizzo in tutte le stagioni.
Mi sono diretta in profumeria, l’unica che vende i profumi Montale qui da me, per annusare Rose Elixir dopo averne sentito parlare da Donatella The Miss Rettore, minimo tre anni fa, una volta lì ci sono rimasta un’oretta e tra il dire e la nuvola di essenze la commessa mi propone di provare Roses Musk: “Se ti piace la rosa, dovresti sentire questo” dice. E io obbedisco, travolta dai profumi e dalle sue parole. Amore al primo assaggio olfattivo e appena ho potuto son tornata lì a prenderlo. Un gran regalo, per chi ama i profumi fioriti e ambrati.
Il prezzo dei questi profumi si aggira intorno alle 100,00 Euro, poi dipende dalla profumeria e da quello che scegliete. Più o meno siamo sempre lì. Il flacone è di alluminio avvolto in un sacchetto di stoffa scura che io non ho più, così da proteggere le essenze dalla luce, e contiene 100 ml di prodotto. La reperibilità è migliorata tantissimo, non è difficile trovarli anche online, ma se avete la possibilità andate ad annusarli di persona, a provarli per sentire quale reazione sprigiona la vostra pelle.