6 dicembre 2014

Alessandro International, le mani ringraziano


Alessandro International, ne ho sentito parlare per la prima volta in Germania, quando ho accompagnato mia cugina presso la sua personale maga delle unghie. Ci ero andata perché volevo anch’io quella ricostruzione così sobria, elegante, perfetta. La maga delle unghie non acconsentì al trattamento poiché, a suo parere, le mie unghie erano sane e forti e non era il caso di stressarle.
Il fatto che un Professionista ti dica in faccia che forse non è il caso di pagargli un trattamento che farebbe più male che bene, è una cosa a cui non ero proprio abituata. Così ho optato per una semplice manicure che sono riuscita a mantenere per i tre mesi successivi. Un piccolo, ma realistico, miracolo. Ho acquistato proprio lì una base fantastica che in una sola passata rivestiva l’unghia e sembrava avessi fatto un curatissimo french. Una lima due fasi, un lato per lucidare e uno per lisciare delicatamente. Un olio per cuticole in penna, all’epoca non ne avevo viste altre, si parla del 1999.
Per molti altri mesi non sono riuscita a trovare in Italia, nella mia zona, qualcuno che avesse fatto quella scuola, fino a quando ho intravisto per caso uno studio dall’insegna familiare, Alessandro International. Ho trascorso ore piacevoli in quello studio e le mie mani ne erano felici, finché un giorno lo studio ha chiuso, senza preavviso. A quel punto non restava che acquistare i prodotti, una cosa facile facile. Non riuscivo a trovare un e-shop che li vendesse e ho stressato parenti e amici affinché mi portassero il necessario dalla Germania, rinunciando alla ricerca. Recentemente, girovagando tra le pagine del sito Douglas ho scorto il il brand.
Alessandro International nasce dalla passione e dalla lungimiranza della tedesca Silvia Troska incuriosita dalla tecnica e l’arte della ricostruzione delle unghie artificiali, appannaggio dei professionisti d’oltreoceano. E’ stata lei, nel 1989, a trasferire questa esperienza in Europa nel suo primo studio a Düsseldorf e ad essersi meritata l’appellativo di "Queen of Nails". Solo per fare un esempio, è stata la sua azienda a brevettare lo Striplac, lo smalto che si asciuga con lampada a LED e che si toglie semplicemente staccandolo dall’unghia.
Ho acquistato subito delle lime e un prodotto che non avevo mai utilizzato della linea Hand Spa Hydrating, il Magic Manicure Complete (attualmente non è disponibile su Douglas). E’ un esfoliante con sale marino che contiene anche olio di vite e di nocciolo di albicocca, quindi esfolia e nutre allo stesso tempo, ammorbidisce le cuticole che possono essere conseguentemente spinte senza difficoltà. Io lo utilizzo ad ogni cambio di smalto e comunque non oltre due volte a settimana. Faccio un bel massaggio, risciacquo, asciugo, sistemo le cuticole con un bastoncino, aspetto che gli oli si assorbano e sono pronta per lo smalto. Il profumo non mi fa impazzire, è fruttato. Il packaging causa un po’ di difficoltà, nonostante il tubo non sia rigido, poiché la consistenza del prodotto è abbastanza densa e farne fuoriuscire la quantità necessaria, seppure minima, non è proprio agevole. L'inci lascia un tantino a desiderare. 



Il risultato finale mi piace e questo tipo di routine mi aiuta, considerando che non sono una fan della crema mani quotidiana che dimentico in continuazione. Se lascio le unghie naturali lo utilizzo prima di andare a dormire massaggiando ulteriormente le mie mani con qualche goccia di olio di Argan.
Girando qui e là ho visto che c’è un sito monomarca con sede in Svizzera, suddiviso in due livelli, uno per i professionisti e uno per i consumatori. Quest’ultimo è fatto in modo di collegare direttamente il singolo prodotto cliccato a degli e-shop partner dove poter fare l’ordine. Il sito di Sephora vende solo la linea Striplac, non so se nei negozi fisici ci siano tutti i prodotti. Io, come ho già accennato, ho fatto l’acquisto dal sito Douglas.
E voi? Avete mai utlizzato questi prodotti? Ce n’è qualcuno che devo assolutamente provare?